Crediti d'imposta per investimenti in beni strumentali - Legge Finanziaria 2021

La Legge n. 178/2020 prevede il riconoscimento di un credito d'imposta, il quale può essere utilizzato in compensazione nel modello F24, qualora sia effettuato un investimento in beni strumentali nuovi nel periodo a partire dal 16 novembre 2020 fino al 31 dicembre 2022. Detto periodo si estende fino al 30 giugno 2023 nel caso in cui, entro il 31 dicembre 2022, l'ordine sia stato accettato dal venditore e siano stati pagati acconti di importo pari ad almeno il 20% del costo.


L'aliquota utilizzata per determinare il credito d'imposta si differenzia a seconda della tipologia di bene oggetto di investimento e in base al periodo di effettuazione dello stesso. I beni agevolabili sono:

  • beni strumentali generici materiali e immateriali;

  • beni strumentali materiali "Industria 4.0";

  • beni strumentali immateriali "Industria 4.0".

Si evidenzia che per gli investimenti effettuati nel 2020 o entro il 30 giugno 2021, qualora l'ordine sia stato accettato dal venditore e siano stati pagati acconti di importo pari ad almeno il 20% del costo, sussiste la possibilità di usufruire del credito d'imposta disciplinato dalla Legge n. 160/2019.







11 visualizzazioni